Questo sito web utilizza i cookie al fine di migliorarne la fruibilità. Continuando ad usufruire di questo sito, l'utente acconsente ed accetta l'uso dei cookie.

comune novara   


Fondare biblioteche è come costruire
ancora granai pubblici,       
ammassare riserve
contro l'inverno dello spirito
che da molti indizi,        
mio malgrado, vedo venire.      

Marguerite Yourcenar
                 

logo biblioteca

Sistema Bibliotecario del Basso Novarese

I sistemi bibliotecari sono reti di biblioteche che hanno lo scopo di razionalizzare le risorse e di creare momenti di collaborazione per la risoluzione di problemi di carattere tecnico nella gestione delle biblioteche.

La tipologia dei sistemi è piuttosto vasta: varia dalla semplice rete organizzativa di coordinamento a veri e propri organismi complessi, dotati di autonomia gestionale e di proprie risorse anche umane.

La Regione Piemonte ha previsto l'istituzione di sistemi bibliotecari con la L.R. n. 78 del 19.12.1978 "Norme per l'istituzione e il finanziamento delle biblioteche pubbliche di enti locali o di interesse locale".

Il territorio regionale è stato suddiviso in varie aree locali (sulla base della struttura dei vecchi distretti scolastici), all'interno delle quali sono stati individuati gli istituti destinati a svolgere il ruolo di coordinamento, connotati come biblioteche centro rete. L'articolo 7 della legge prevede che l'adesione al sistema deve essere regolata mediante convenzione tra Regione e Comuni e che per avere accesso a particolari contributi i Comuni con popolazione inferiore ai 20.000 abitanti devono aderire al sistema dell'area di competenza.

Nel caso di Novara, la Biblioteca Civica "Negroni" è stata individuata quale centro rete del cosiddetto Sistema Bibliotecario del Basso Novarese, la cui area interessa i distretti scolastici nn. 51, 52, 53 (parzialmente), cioè la parte sud della provincia, confinando al nord con il territorio del Medio Novarese in cui funge da centro rete la biblioteca di Borgomanero. Una prima convenzione, approvata con deliberazione del Consiglio Comunale n. 57 del 03.06.1996 e più volte rinnovara, è stata sottoscritta da Comune di Novara e Regione Piemonte, allargando poi l'adesione al sistema ad altri Comuni.

Attualmente afferiscono al sistema 12 comuni. La convenzione che regola i rapporti tra Regione Piemonte, Comune di Novara con la Biblioteca Civica Negroni, altri comuini con le loro biblioteche, eventuali altri istituti culturali del territorio è in fase di revisione.
Il ruolo della "Negroni" come centro rete consiste essenzialmente nel fornire consulenza tecnica alle biblioteche che ne facciano richiesta, nell'essere tramite ed interfaccia tra il singolo Ente e la Regione Piemonte (istruttoria sulle richieste di contributi per acquisti bibliografici, raccolta dati statistici, inoltro di circolari ed istruzioni tecniche, etc.), nel far conoscere e promuovere particolari esigenze emerse dalla comunità bibliotecaria (per esempio riguardo l'ampliamento della catalogazione automatizzata o l'aggiornamento professionale degli operatori).